Condizioni generali di vendita

Condizioni generali di vendita dell'azienda Bergfreunde GmbH, Bahnhofstr. 26, 72138 Kirchentellinsfurt, di seguito indicata come rivenditore.

Art. 1 Parte generale, definizioni

(1) Le seguenti condizioni generali di vendita (CGV) si applicano alla relazione contrattuale tra il rivenditore e il cliente nella versione in corso di validità al momento dell'ordine.

(2) Si considera consumatore ogni persona fisica che concluda un negozio giuridico per finalità non prevalentemente riconducibili alla propria attività commerciale o alla propria attività professionale indipendente. Sono considerati imprenditori ai sensi delle presenti condizioni generali di vendita le persone fisiche o giuridiche, oppure le società di persone in possesso di capacità giuridica le quali, in relazione alla stipula del negozio giuridico, agiscano nell'esercizio della propria attività lavorativa indipendente o della propria attività commerciale. Sono considerati clienti ai sensi delle presenti condizioni generali di vendita sia il consumatore che l'imprenditore.

(3) Eventuali accordi contrattuali individuali hanno precedenza sulle presenti CGV. Non verranno considerate come parte integrante del contratto eventuali CGV divergenti, contrarie o integrative, fatto salvo quanto diversamente ed espressamente concordato rispetto alla loro validità.

Art. 2 Stipula del contratto

(1) La presentazione dei prodotti sul sito web non rappresenta alcuna offerta ai sensi del diritto in materia, bensì un semplice invito al cliente ad effettuare una offerta ai sensi del diritto in materia. I prodotti ordinati possono, per ragioni tecniche legate agli strumenti di rappresentazione, differire leggermente e comunque in misura ragionevole dai prodotti rappresentati su Internet. In particolare è possibile riscontrare ragionevoli differenze cromatiche.

(2) L'ordine da parte del cliente può essere effettuato dal cliente sul sito Internet del rivenditore, via e-mail, via telefono o anche per iscritto. L'ordine del cliente rappresenta un'offerta vincolante per la stipula di un contratto di vendita relativo al/ai prodotto/i ordinato/i. Le fasi tecniche per la conclusione del contratto di acquisto tramite il sito web del Venditore sono le seguenti:

a) Il cliente può selezionare i prodotti dalla gamma del rivenditore e aggiungerli in un cosiddetto carrello facendo clic sul pulsante “Aggiungi al carrello”. Il contenuto del carrello può essere richiamato in qualsiasi momento facendo clic sul pulsante “Carrello”. Il cliente può visualizzare in qualsiasi momento i dati in esso contenuti (ad esempio la quantità di pezzi dei vari articoli) e modificarli, se necessario, o eliminarli dal carrello cliccando sul pulsante “Elimina”. Per questi prodotti non viene effettuato un ordine vincolante.

b) Facendo clic sul pulsante “Vai alla cassa”, il cliente viene guidato nella procedura d’ordine in cui può inserire i suoi dati cliente, l’indirizzo di consegna e il metodo di pagamento desiderato. Alla fine il cliente viene nuovamente reindirizzato al riepilogo dell’ordine, con tutti i dati. Prima di inviare l’ordine, il cliente ha la possibilità di ricontrollare tutti i dati (ad es. nome, indirizzo, spedizione, metodo di pagamento e articoli ordinati) e di modificarli utilizzando la funzione “Indietro” del browser internet o il pulsante “Modifica”, oppure di annullare completamente l’acquisto chiudendo il browser internet. Solo cliccando sul pulsante “Acquista” il cliente invia una richiesta vincolante di acquisto della merce che si trova nel carrello. Tuttavia, la richiesta può essere inoltrata e trasmessa solo se il cliente ha accettato le presenti condizioni contrattuali facendo clic sul pulsante “Accetta le condizioni generali di vendita” e accettandole quindi per la sua richiesta. Il rivenditore invia successivamente al cliente via e-mail una conferma automatica di ricezione, nella quale viene riassunto l’ordine del cliente, e che può essere stampata dal cliente mediante la funzione “Stampa”. La conferma automatica di ricezione documenta che il fornitore ha ricevuto l’ordine del cliente, ma non costituisce ancora un’accettazione dell’offerta del cliente di concludere un contratto di acquisto.

c) Scegliendo il metodo di pagamento “contro fattura”, il contratto di acquisto entra in vigore con la spedizione di un’e-mail separata contenente una conferma della commessa o con la consegna dei prodotti. Il rivenditore ha il diritto di accettare l’offerta contrattuale del cliente contenuta nell’ordine entro 5 giorni lavorativi. Nel caso di prodotti ordinati elettronicamente, il rivenditore ha il diritto di accettare l’offerta contrattuale contenuta nell’ordine entro 2 giorni lavorativi. La consegna, da parte del rivenditore, dei prodotti ordinati entro questo termine costituisce un’accettazione.

d) In caso di pagamento anticipato/bonifico bancario selezionando i fornitori di servizi di pagamento offerti dal rivenditore come Klarna-Sofortüberweisung, iDEAL, ApplePay, Banconctact o PayPal, il rivenditore accetta l’offerta del cliente come vincolante avviando la transazione di pagamento tramite il fornitore di servizi di pagamento. Il contratto di acquisto è pertanto già in vigore tra le parti al termine della procedura di pagamento. Una conferma d’ordine separata da parte del rivenditore non è quindi generalmente necessaria per l’effettiva conclusione del contratto d’acquisto.

e) In deroga alla lettera b), il cliente ha la possibilità di avviare e completare la procedura d’ordine tramite PayPal utilizzando il pulsante “Direttamente a PayPal” dopo aver inserito i prodotti nel carrello. In questo caso, il cliente verrà reindirizzato direttamente al fornitore di servizi di pagamento PayPal. La conclusione dell’ordine e l’avvio della procedura d’ordine e pagamento avvengono tramite PayPal e costituiscono un’offerta vincolante da parte del cliente per la conclusione del contratto. Il rivenditore accetta in modo vincolante l’offerta del cliente avviando la transazione di pagamento tramite PayPal. Il contratto di acquisto è quindi già in vigore al termine della procedura di pagamento tra le parti.

(3) Il rivenditore ha il diritto, in conformità alle disposizioni di legge vigenti in materia di annullamento , di annullare l’intero ordine del cliente in caso di indicazioni di prezzo palesemente errate. Ciò vale in particolare in caso di prezzi mancanti per errori dello shop, di articoli con prezzo pari a zero o di prezzi di set errati. Lo stesso dicasi in caso di prodotti non più disponibili a causa del mancato rifornimento non imputabile a noi. Pagamenti già ricevuti saranno rimborsati immediatamente (vale a dire entro sette giorni dall’annullamento) dal rivenditore attraverso il metodo di pagamento indicato dal cliente. In caso di annullamento da parte del rivenditore, il cliente non sosterrà alcun costo.

(4) La stipula del contratto avviene con riserva di recedere dallo stesso in caso di rifornimento da parte del rivenditore non corretto o non regolare. Ciò si applica esclusivamente nel caso in cui la mancata consegna non possa essere attribuita alla responsabilità del rivenditore e quest’ultimo abbia, con la necessaria accortezza, stipulato un concreto negozio di copertura con il proprio fornitore. Il rivenditore metterà in opera tutti i ragionevoli sforzi necessari per procurarsi i prodotti. In caso di mancata disponibilità o di disponibilità parziale dei prodotti il cliente verrà immediatamente informato. In questo caso il cliente ha il diritto di recedere dal contratto di acquisto. In caso di recesso, il corrispettivo eventualmente già versato sarà rimborsato al cliente immediatamente.

(5) Qualora il cliente abbia ordinato i prodotti per via elettronica, il testo del contratto verrà salvato dal rivenditore e inviato via e-mail al cliente unitamente alle CGV aventi efficacia giuridica, dopo la stipula del contratto stesso.

Art. 3 Riserva di proprietà

(1) In relazione ai consumatori il rivenditore si riserva di conservare la proprietà dei prodotti fino al completo pagamento del prezzo di acquisto. In relazione agli imprenditori il rivenditore si riserva di conservare la proprietà dei prodotti fino al pagamento di tutti i crediti di una eventuale relazione contrattuale in corso.

(2) In caso di comportamenti non conformi ai termini del contratto da parte del cliente, in particolare in caso di ritardi nel pagamento, in caso di indicazioni false da parte del cliente in merito alla propria affidabilità creditizia o in caso di una istanza per l'avvio di una procedura di insolvenza, il rivenditore ha il diritto, eventualmente previa fissazione di un termine, di recedere dal contratto e di richiedere la restituzione dei prodotti, qualora il cliente non abbia provveduto o abbia provveduto solo parzialmente al saldo della contropartita.

(3) L'imprenditore ha il diritto di rivendere i prodotti acquistati nell'ambito di un'attività commerciale regolare. Egli cede fin da ora al rivenditore tutti i crediti definiti dall'importo della fattura, che gli deriveranno dalla rivendita ad un eventuale soggetto terzo. Il rivenditore accetta la cessione. In seguito all'accettazione l'imprenditore ha il diritto di incassare il credito. Il rivenditore si riserva il diritto di incassare il credito, qualora l'imprenditore non dovesse ottemperare regolarmente ai propri obblighi di pagamento e qualora dovesse ritardare il pagamento.

(4) Il rivenditore si impegna a sbloccare tutte le garanzie a suo favore su richiesta del cliente, qualora il valore realizzabile delle garanzie stesse superi il credito da assicurare di una percentuale superiore al 10%. In questo caso la selezione delle garanzie da sbloccare spetta al rivenditore.

Art. 4 PREZZI E COSTI DI SPEDIZIONE

(1) I prezzi indicati sono prezzi totali e sono comprensivi dell’imposta sul fatturato applicabile a norma di legge e di altre componenti di prezzo. I costi accessori per la spedizione sono riportati nella panoramica delle spese di spedizione/limitazioni di consegna. I costi per l’imballaggio sono già compresi nelle spese di spedizione. In caso di consegna transfrontaliera, nei singoli casi possono essere applicate ulteriori imposte (ad esempio in caso di acquisto intracomunitario) e/o dazi (ad esempio doganali), che devono essere pagati dall’acquirente direttamente alle autorità doganali o fiscali competenti e non al rivenditore.

(2) Il cliente avrà diritto ad una compensazione esclusivamente nel caso in cui le proprie rivendicazioni abbiano efficacia giuridica, siano riconosciute e non siano state contestate dal rivenditore. Il diritto alla compensazione del rivenditore in relazione ai propri diritti contrattuali e agli altri diritti facenti riferimento all'avvio e all'esecuzione della presente relazione contrattuale non sono influenzati da quanto sopra. Il cliente potrà esercitare il diritto al rimborso esclusivamente nel caso in cui le proprie rivendicazioni facciano riferimento alla medesima relazione contrattuale.

(3) Il cliente concorda che la fattura gli venga inviata in forma elettronica all’indirizzo e-mail indicato in fase di ordinazione o messa a disposizione online per il download; in deroga a quanto sopra, il cliente può richiederne l’invio in forma cartacea.

Art. 5 Possibilità di pagamento

(1) Per il pagamento, il cliente ha la facoltà di scegliere tra varie modalità di pagamento, fra le quali ve n’è sempre una di uso comune e senza costi aggiuntivi. Il rivenditore si riserva il diritto di escludere determinate modalità di pagamento. Le modalità di pagamento disponibili nel concreto possono essere individuate solamente nelle scelte a disposizione sul nostro sito web durante la procedura d’ordine; quanto segue non attribuisce in alcun modo qualsivoglia diritto in relazione a una determinata modalità di pagamento, qualora questa non venga visualizzata durante la procedura d’ordine.

(2) Modalità di pagamento Paypal

Se viene selezionato il metodo di pagamento PayPal, le informazioni di pagamento vengono da noi trasmesse automaticamente al servizio di pagamento online PayPal (Europe) S.à.r.l. et Cie, S.C.A., 22-24 Boulevard Royal, L-2449 Lussemburgo. In questo caso si applicano le condizioni di utilizzo di PayPal che il cliente può richiamare alla pagina

https://www.paypal.com/it/webapps/mpp/ua/useragreement-full
https://www.paypal.com/it/webapps/mpp/ua/legalhub-full?locale.x=de_DE

oppure, in assenza di un account PayPal, alla pagina

https://www.paypal.com/it/webapps/mpp/ua/privacywax-full

L’importo del pagamento verrà poi addebitato sul conto del cliente tramite PayPal dopo aver inserito i dati richiesti e selezionato la modalità di pagamento prevista da PayPal (addebito diretto, carta di credito, fattura) alla conclusione dell’ordine.

(3) Modalità di pagamento Sofortüberweisung

L’opzione di pagamento “Sofortüberweisung” è offerta in collaborazione con Klarna Bank AB (publ), Sveavägen 46, 111 34 Stoccolma, Svezia. L’addebito sul conto del cliente avviene immediatamente dopo l’invio dell’ordine. Qualora non fosse possibile il pagamento mediante Sofortüberweisung (ad es. per ragioni di solvibilità o tecniche, o ancora in conseguenza del superamento dei limiti di importo), il rivenditore potrà proporre al cliente una possibilità alternativa per il pagamento.

Ulteriori informazioni e condizioni di utilizzo di Klarna:

https://cdn.klarna.com/1.0/shared/content/legal/terms/K502554/it_it/user

Informazioni generali su Klarna: https://www.klarna.com

(4) Modalità di pagamento carta di credito

In caso di pagamento con carta di credito al di fuori di PayPal, l’importo del pagamento sarà prelevato dal conto specificato dell’acquirente in conformità all’accordo contrattuale tra il cliente e la società della carta di credito.

(5) Modalità di pagamento Apple Pay

L’opzione di pagamento “Apple Pay” è offerta in collaborazione con Apple Inc., Park Way, Cupertino, California, Stati Uniti. Selezionando la modalità di pagamento Apple Pay, l’acquirente viene automaticamente reindirizzato al suo account Apple Pay durante la procedura d’ordine. Il pagamento avviene mediante bonifico una volta completata con successo l’autenticazione mediante Apple Pay. L’importo del pagamento viene quindi direttamente addebitato sul conto del cliente all’esecuzione del bonifico. Ulteriori informazioni su Apple Pay sono disponibili alla pagina:

https://www.apple.com/it/apple-pay/

(6) Le informazioni sulle modalità di pagamento e sugli eventuali costi aggiuntivi per la procedura di pagamento selezionata sono disponibili nella panoramica relativa alle modalità di pagamento sul nostro sito web.

Art. 6 Spedizione

(1) Il rivenditore effettua spedizioni esclusivamente nei paesi elencati nella panoramica delle spese di spedizione (limitazioni di consegna)) secondo le limitazioni o le modalità di consegna ivi indicate. Queste informazioni sono inoltre disponibili nel “carrello virtuale”.

(2) Il termine di consegna per le spedizioni è indicato sulla rispettiva pagina dell'offerta. L'inizio del termine di consegna è definito (in funzione della modalità di pagamento selezionata) come illustrato nei par. da 3 a 5.

(3) In caso di pagamento anticipato/bonifico bancario con carta di credito, iDEAL, bancontact, Klarna Sofort, o PayPal, il termine di consegna inizia un giorno dopo il mandato di pagamento. Per tutte le altre modalità di pagamento, il termine inizia un giorno dopo l’ordine.

(4) Qualora l'inizio o la scadenza del termine cada di sabato, domenica o in un giorno festivo previsto dalla legge, l'inizio o la scadenza del termine stesso vengono spostati al giorno lavorativo successivo.

(5) Per le consegne al di fuori della Germania si applica un termine di consegna pari a 2-4 giorni lavorativi. L’inizio del termine di consegna è definito nel par. 3.

(6) Per quanto riguarda la riserva relativa al regolare rifornimento da parte del rivenditore, quest'ultimo rimanda all'art. 2 par. 4 delle presenti CGV.

(7) Il rivenditore ha facoltà di operare consegne parziali, nella misura in cui tale consegna parziale venga concepita nella tutela dei propri interessi nei confronti del cliente. Per il cliente non si applica in questo caso alcun costo aggiuntivo.

Art. 7 Diritto di recesso a norma di legge

(1) Le informazioni sul diritto di recesso previsto a norma di legge sono disponibili alla voce Diritto di recesso.

(2) Ulteriori indicazioni di natura non vincolante relative ai resi:

Con riferimento all’esecuzione di un reso per l’articolo (gli articoli), è possibile utilizzare la nostra procedura di RESO disponibile qui.

Le condizioni di cui al presente paragrafo non costituiscono un prerequisito per l’effettivo esercizio del diritto di recesso.

ART. 8 DIRITTO DI RESO VOLONTARIO ENTRO 100 GIORNI PREVISTO DAL CONTRATTO

(1) I consumatori possono restituirci la merce ricevuta senza indicarne i motivi entro 100 giorni dal ricevimento. La spedizione tempestiva della merce è sufficiente per rispettare la scadenza. Tuttavia, un prerequisito per esercitare il diritto volontario di restituzione è che la merce sia nella sua condizione originale, completa e non indossata. La merce deve essere restituita senza danni e in un imballaggio adeguato, comprese tutte le etichette e i materiali di protezione per il trasporto. Per quanto ragionevole, l'imballaggio destinato alla spedizione in uscita deve essere utilizzato per la spedizione di ritorno.

La spedizione di ritorno deve essere fatta al seguente indirizzo:

Bergfreunde GmbH C/O Rhenus Warehousing Solutions, Colemannstrasse 11, 35394 Gießen - Germany

(2) Costi di restituzione:
La restituzione è gratuita per i consumatori residenti in Germania e in Austria, in tutti gli altri casi i costi di restituzione sono a carico del consumatore. Il venditore offre un comodo servizio per l’etichettatura dei resi. Qui è possibile trovare ulteriori informazioni su tale servizio e sugli eventuali costi di restituzione. Il rimborso del prezzo di acquisto sarà effettuato tramite il metodo di pagamento utilizzato per il pagamento originale entro e non oltre 30 giorni dal ricevimento da parte nostra della merce restituita.

(3) Il diritto di recesso vigente per il consumatore e gli ulteriori diritti di garanzia del cliente previsti a norma di legge non sono influenzati dalle disposizioni di cui sopra sul diritto di reso contrattuale volontario.

Art. 9 Trasferimento del rischio

(1) Per quanto riguarda i consumatori il rischio di deterioramento o danneggiamento accidentale dei prodotti acquistati viene trasferito, anche in caso di acquisto con spedizione, al consumatore stesso al momento della consegna dei prodotti.

(2) Per quanto riguarda gli imprenditori il rischio di deterioramento o danneggiamento accidentale dei prodotti acquistati viene trasferito, in caso di acquisto con spedizione, all'imprenditore stesso al momento della consegna dei prodotti allo spedizioniere, al trasportatore o alla persona o ente preposti all'esecuzione della spedizione.

(3) La consegna viene considerata valida a questo fine anche nel caso in cui il cliente sia in ritardo con il ritiro.

Art. 10 Garanzia

(1) Al cliente è riconosciuta la garanzia prevista nei termini di legge.

(2) I prodotti ordinati possono differire leggermente, in misura ragionevole, dai prodotti rappresentati su Internet. Si rimanda all'art. 2 par. 1 delle presenti CGV.

(3) I consumatori hanno la possibilità di scegliere tra il pieno adempimento mediante correzione o sostituzione dei prodotti consegnati. Per quanto riguarda gli imprenditori il rivenditore può scegliere arbitrariamente se rimediare a vizi dei prodotti mediante correzione o sostituzione dei prodotti consegnati.

(4) Gli imprenditori dovranno segnalare al rivenditore i vizi visibili dei prodotti consegnati entro un termine di 2 settimane dalla ricezione dei prodotti; in caso contrario si esclude l'applicabilità del diritto di garanzia. Il termine verrà considerato rispettato nel caso in cui la spedizione o la comunicazione vengano eseguite entro il termine stesso. Per i commercianti si applica l'art. 377 del codice commerciale.

(5) Se il cliente è un imprenditore, per quanto riguarda le condizioni dei prodotti viene in linea di principio considerata la descrizione del rivenditore come concordata. Dichiarazioni pubbliche, elogi o pubblicità del produttore non costituiscono inoltre in alcun modo una descrizione delle condizioni dei prodotti applicabili in sede contrattuale.

(6) Il termine di garanzia per il consumatore è pari a 2 anni a decorrere dalla consegna dei prodotti. In deroga a quanto sopra, il termine di garanzia per gli imprenditori è pari a 1 anno a decorrere dalla consegna. Altresì nel caso di oggetti usati il termine di garanzia è pari a 1 anno a decorre dalla consegna dei prodotti. Il termine di garanzia di un anno non si applica nel caso in cui al rivenditore sia imputabile una colpa grave, così come nel caso di danni fisici e alla salute oppure di morte del cliente attribuibili al rivenditore, sia in riferimento ad una garanzia che ad un'azione di regresso a norma degli artt. 478, 479 della gazzetta ufficiale del governo federale tedesco. La responsabilità del rivenditore prevista dalla legge sulla responsabilità per danno da prodotti rimane invariata.

(7) Il rivenditore non riconosce al cliente alcuna garanzia come definita in termini di diritto, fatto salvo quanto diversamente ed espressamente concordato. Le garanzie del produttore rimangono invariate.

Art. 11 Limitazioni di responsabilità

(1) In caso di mancata ottemperanza agli obblighi dovuta a lievi negligenze la responsabilità è limitata ai danni medi diretti, prevedibili, tipici per il contratto in funzione del tipo di prodotto. Ciò si applica anche nei casi di mancata ottemperanza agli obblighi dovuta a lieve negligenza da parte del rappresentante legale, del personale ausiliario o esecutore del rivenditore. Il rivenditore non è responsabile per la mancata ottemperanza di obblighi contrattuali di secondaria importanza dovuta a lieve negligenza. È responsabile, per contro, per la lesione di diritti contrattuali fondamentali del cliente. I diritti contrattuali fondamentali sono definiti come i diritti che il contratto deve riconoscere al cliente in relazione ai contenuti e allo scopo del contratto medesimo. Il rivenditore è altresì responsabile per gli obblighi la cui ottemperanza permette la regolare esecuzione del contratto e sulla cui osservanza il cliente deve poter fare affidamento.

(2) Le limitazioni di responsabilità di cui sopra non si riferiscono ai diritti del cliente derivanti da garanzie e/o responsabilità per i prodotti. Inoltre le limitazioni di responsabilità non si applicano in caso di dolo, di mancata ottemperanza a obblighi fondamentali ai fini del contratto nonché di danni fisici e alla salute o morte del cliente attribuibili al rivenditore.

(3) Il rivenditore è responsabile esclusivamente per i propri contenuti sul sito web del proprio shop online. Nel caso di link che permettono l'accesso ad altri siti web, il rivenditore non è responsabile dei contenuti esterni presenti su tali siti e non presenta i contenuti esterni come propri. Qualora il rivenditore dovesse venire a conoscenza di contenuti illegali presenti sui siti web esterni, provvederà immediatamente a bloccare l'accesso a tali siti.

(4) Il Cliente è responsabile dell’installazione degli aggiornamenti (in particolare degli aggiornamenti di sicurezza del software) messi regolarmente a sua disposizione per i prodotti digitali dal produttore o dal rivenditore entro un periodo di tempo ragionevole stabilito nel messaggio di aggiornamento. Si esclude qualsiasi responsabilità del rivenditore per difetti del prodotto dovuti esclusivamente alla mancanza di questo aggiornamento dopo il termine stabilito per l’installazione.

Art. 12 Disposizioni finali, composizione delle controversie

(1) Si applica il diritto della Repubblica Federale di Germania. Per quanto riguarda i consumatori che non stipulano il contratto per finalità professionali o commerciali tale scelta della legislazione applicabile è valida esclusivamente qualora essa non faccia venire meno alcuna delle protezioni garantite al consumatore dal diritto dello stato in cui esso ha la residenza. Le disposizioni del diritto commerciale delle nazioni unite non trovano alcuna applicazione. L'art. 14 par. 12 della legge sulla tutela dei dati relativi all'utilizzo di teleservizi rimane invariato. La lingua contrattuale è il tedesco.

(2) Se il cliente è un commerciante, una persona giuridica di diritto pubblico o ente di diritto pubblico con patrimonio separato, il foro competente per tutte le controversie derivanti dal presente contratto è il tribunale competente per la sede societaria del rivenditore, fatto salvo il caso in cui sia indicato un foro competente esclusivo. Il rivenditore ha tuttavia facoltà di citare il rivenditore nel tribunale competente per la sua abitazione o sede aziendale. La competenza sulla base di un foro competente esclusivo non viene modificata da quanto sopra.

(3) Ci è fatto obbligo di informare i clienti che, in relazione alla cosiddetta composizione delle controversie online, la Commissione europea ha già messo in funzione un'apposita piattaforma online. Tale piattaforma è disponibile al seguente link: https://ec.europa.eu/consumers/odr/. In questo contesto ci è fatto altresì obbligo di comunicare al cliente il nostro indirizzo e-mail. Tale indirizzo è: service@bergfreunde.it.

(4) Noi poniamo sempre ogni sforzo per riuscire a comporre in modo concordato con il cliente eventuali controversie relative ai contratti in essere. Riteniamo tuttavia opportuno segnalare che non ci è fatto alcun obbligo di partecipare a una eventuale procedura di conciliazione con il consumatore (a norma della legge sulla composizione delle controversie con i consumatori), e che non offriamo parimenti la possibilità ai nostri clienti di prendere parte ad una simile procedura.

Ulteriori informazioni:


Versione: marcia 2024

€ 5 subito
Per il tuo prossimo ordine
No, grazie.